Copy

 A quanto pare le mezze stagioni esistono  e così succede che mezza squad di Designer of what è ammalata. Ecco perché questa mattina l’introduzione sarà un po’ diversa dal solito.

➔ Parliamo di Silvia, una ragazza transgender e della sua esperienza in aeroporto. Immaginatela in una piacevolissima vacanza, appena arrivata da Boston a Detroit. In fila ai controlli di sicurezza, quando si avvicina al body scanner, inizia a innervosirsi molto perché sa per certo che le capiterà una ricerca imbarazzante dove gli ufficiali di sicurezza la metteranno sicuramente a disagio e magari le toccherà anche l’umiliazione. 
Infatti in tanti ignorano che gli scanner sono tarati soltanto su due gender, al contrario della maggior parte delle persone trans che invece lo sanno eccome. Questo accade attraverso la progettazione di un’interfaccia utente, una tecnologia di scansione, degli algoritmi di rilevamento dei rischi, e la formazione ed esperienza degli agenti di sicurezza…

… e, sorpresa sorpresa
 (*sarcasm intensified*), le sue paure diventano realtà nel giro di 10 minuti. 

⁂ Il design discriminante amplifica le gerarchie razziali attraverso una disuguaglianza ingegnerizzata, una discriminazione predefinita e una benevolenza tecnologica. ✜ Ma il ruolo dei designer, degli artisti, dei tecnologi, dei ricercatori non è forse quello di sviluppare l’empatia e coinvolgere più persone possibili per aumentare la diversità nella fase di progettazione e test, per creare un mondo in cui questi episodi non debbano mai più accadere?

Andiamo così su questa wave, verso la giustizia progettuale e oltre
. Oggi parliamo anche di estinzioni fatte a quadratini , azioni concrete e dove trovarle , internet come non lo abbiamo mai visto e pulizia per un mondo più equo .

W le mezze stagioni!

● ○ ○ ○ ○ 
Progettare meglio per la giustizia!
PRESENTAZIONE ENG  |  SASHA COSTANZA-CHOCK GOOGLE SLIDE

Il design è in crisi o, almeno, in un periodo di transizione di massa. È una fase di esplorazione e riscoperta del suo potenziale in tempi profondamente problematici. Lo speech Design Justice - Papanek Symposium, indaga sulle tensioni inerenti al design nel contesto del crescente populismo di estrema destra e della manipolazione asfissiante delle informazioni in un'era della post-verità.


  ➭ New wave 


 ○ ● ○ ○ ○ 
Estinzione a colpo d'occhio
PROGETTO ENG  |  DESIGN YOU TRUST

Le foto pixelate piacciono a pochi. Se non siete feticisti del glitch, in questo caso particolare vi piaceranno ancora di meno. JJSmooth44 ha ripreso un'intelligente ed incisiva campagna di sensibilizzazione di WWF Japan: rappresentare le specie in estinzione attraverso immagini la cui risoluzione, ovvero il numero di pixel, è dettata dal numero di esemplari ancora presenti sul pianeta.


  ➭ Quadretti inquietanti 


 ○ ○ ● ○ ○
Agire creando connessioni
PODCAST ENG  |  PATAGONIA PATAGONIA ACTION WORKS

Per le persone che vogliono fare la differenza e partecipare alla battaglia contro il cambiamento climatico, ma che non sanno da dove iniziare, c'è Patagonia Action Works, una piattaforma per facilitare il contatto con associazioni e gruppi ambientalisti. Il supporto può essere dato in forma di partecipazione ad eventi, condivisione di particolari sulla utili alla causa o sostegno economico.


  ➭ Partecipare 


○ ○ ○ ● ○ 
Le tante facce della rete
ARTICOLO ENG  |  MICHAEL SAFI, LILY KUO, ED AUGUSTIN, ANDREW ROTH THE GUARDIAN

Internet è parte della nostra quotidianità, lo diamo per scontato e pensiamo che sia uguale per tutti. Oggi metà della popolazione mondiale ha accesso ad internet, eppure ci sono fette del pianeta in cui l’aspetto ed il modo di utilizzarlo sono incredibilmente diversi. In questo articolo del Guardian, vengono presentati tramite illustrazioni, animazioni e storie le diverse facce di internet in India, Cina, Cuba e Russia.


  ➭ Mondi paralleli 


○ ○ ○ ○ ● 
Inutile spazzare le briciole sotto il tappeto
PROGETTO ENG  |  INDIA BLOCK DEZEEN

Progettare come mezzo per attirare l'attenzione sul lavoro domestico da parte di donne, non retribuito. Il collettivo di design Edit ha progettato un aspirapolvere che per essere utilizzata  richiede la presenza e l’impegno di ben tre persone. Un prodotto-esperimento per veicolare un importante pensiero femminista. Chiamato Gross Domestic Product, l'elettrodomestico a tre bocche è attualmente esposto alla Triennale di architettura di Oslo.


  ➭ Noo-Noo 


Designer of what esplora e analizza i ruoli del designer 
oggi protagonista di un contesto in trasformazione.


Ogni venerdì sulla tua mail racconta l’impatto che il progettista ha sul mondo attraverso cinque contenuti selezionati con cura e criterio.

  ➭ Consiglia Designer of what  
 ↘  TWITTER    ↘ CONTATTACI     ISCRIVITI 

A venerdì prossimo,
la squad di Designer of what
 
Clicca qui per non ricevere più la newsletter. 




 Email Marketing Powered by Mailchimp