Copy

DOMANDA: Cosa c’è in tv stasera? 
Alla voce ‘domande in via di estinzione’ trovate questo richiamo, eco di mondi lontani, un accordo in la maggiore che intona la canzone dello zapping. 
Dopo l’inizio, dunque, una fine (o quasi), a dimostrazione del fatto che l’ordine delle cose è solo un’illusione.

Alcuni diranno bene bene, altri male male… ma non sarà questa la sede ospitante delle arringhe a cui siamo abituati là fuori. 
Ci conoscete, sapete bene come a farci sbrilluccicare gli occhi è il fenomeno in sè e la straordinaria capacità di alcune variabili - tipo le persone e il tempo - di rendere estremamente nuovo, mutevole, diverso e cangiante un fatto.

Il fatto riguarda l’intrattenimento, in particolare quello domestico, che in una manciata di generazioni ha spostato il fulcro sacro del suo compimento da un totem monolitico centrale, polo attrattivo assoluto e pressocchè non variabile, ad una miriade proliferante di strumenti, meglio noti come devices, ottenendo la frammentazione fisica di un centro (anche) aggregativo e moltiplicando certamente le possibilità di scelta.

Lasciamo pure che questa suggestione così densa sia accompagnata dalle numerose immagini-lampo che vengono in mente ad un millenial frivolo qualunque: le signorine buonasera / il carosello / heather parisi / sanremo / i simpson / mtv / youtube / xfactor / il documentario su amanda knox / bojack horseman / viva rayplay (?!) / instagram tv /…

Ci regaliamo un’altra settimana per digerire 70 anni di audiovisivo, ne riparliamo qui su la rubrica-domanda nell’episodio 02 intitolato: Cosa c’è in tv stasera?

Ad altre domande 
e forse pure a questa 
risponderanno
.
 

● ○ ○ ○ ○ 
Luca e Davide presentano le Bellezze d’Italia
ARTICOLO ENG  |  IT’S NICE THAT JYNI ONG

L’orgoglio di Luca Pitoni e Davide Di Gennaro, fondatori dello studio Tomo Tomo, è la capacità di saper bilanciare perfettamente il rapporto tra forma e contenuto nei propri progetti. Il loro ultimo progetto si chiama "Respect. Stop violence against women", commissionato da The Censis per documentare la loro ricerca riguardo al gender gap in Italia. La pubblicazione è organizzata in tre plichi, come se fossero tre stanze di un’esibizione: il rapporto di Censis, Bellezze D’Italia e l’Atlante della Misoginia.


  ➭ Report 


 ○ ● ○ ○ ○ 
Tifare non è sinonimo di odio verso l’avversario
PROGETTO ENG  |  CLUB BRUGES

Sembra proprio che sia passato il momento in cui gli hooligans erano dei gran fichi. Per ricordarcelo c’è "The Bear and his Scarf", un racconto che il Club Bruges ha pubblicato per sensibilizzare sia grandi sia piccini alla buona pratica dello sport, al rispetto per l’avversario e all’anti-razzismo. L’invito è quello di guardare oltre le differenze: non importa quale sia la tua squadra preferita, ma la passione per il calcio che unisce, o almeno dovrebbe.


  ➭ Goal! 


 ○ ○ ● ○ ○
Il Sacro Graal del Front-end
LIBRO ENG  |  SMASHINGMAGAZINE VITALY FRIEDMAN

Come si progettano i pulsanti e i menù a tendina accessibili? E i cursori e le tabelle dati in modo inclusivo? "Inclusive Components" è un manuale pratico e dettagliato per la costruzione di interfacce completamente accessibili. Il libro esamina dodici modelli di interfaccia comuni attraverso la lente dell'inclusione. Il risultato non poteva essere altro che delle componenti accessibili e robuste che utilizziamo quotidianamente.


  ➭ Pezzo per pezzo 


○ ○ ○ ● ○ 
Quando lo zampirone non basta
ARTICOLO ENG  |  UCL

Le malattie trasmesse dagli insetti come la malaria, la dengue e la zika rappresentano oltre il 17% di tutte le malattie infettive nel mondo. E se potessimo prevenire tutto questo cambiando il nostro modo di costruire? Una casa progettata appositamente nel Malawi ospiterà presto uno dei documentari di storia naturale più improbabili. I protagonisti sono due sfortunati volontari che faranno da esca alle zanzare anofele, le più potenti portatrici di malaria dell'Africa. L'esperimento indagherà sull'efficacia delle variazioni nel design della casa nel tenere lontane le zanzare.


  ➭ Designers VS Wild 


○ ○ ○ ○ ● 
Passato, presente e futuro degli emoji
ARTICOLO ENG  |  IT’S NICE THAT

In qualità di direttore creativo del programma emoji dell'azienda tecnologica, Jennifer Daniel di Google passa le sue giornate a discutere su quali emozioni, concetti e relazioni meritino di essere "emojificate". Qui ci parla di come funzionano questi simboli e di ciò che il futuro riserva a questa forma di comunicazione più visiva ancora sempre più sul pezzo.


  ➭ :-) 

 

Designer of what esplora e analizza i ruoli del designer 
oggi protagonista di un contesto in trasformazione.


Ogni venerdì sulla tua mail racconta l’impatto che il progettista ha sul mondo attraverso cinque contenuti selezionati con cura e criterio.

  ➭ Consiglia Designer of what  
 ↘  TWITTER    ↘ CONTATTACI     INSTAGRAM 

A venerdì prossimo,
la squad di Designer of what
 
Clicca qui per non ricevere più la newsletter. 




 Email Marketing Powered by Mailchimp