Copy
View this email in your browser

Leggere


Nella storia della mia vita non c’è stata un’altra singola azione con un impatto simile, nel modo di vivere, di pensare, di agire. Se nella mia dieta ho introdotto i semi di lino, se nella mia routine del mattino c’è il tenere un journal, se ho un certo approccio alle relazioni di coppia, se ho acquisito nel tempo un distacco dalla tecnologia, se cerco di consumare meno media e cucinare di più è perché ho letto un libro, più di uno, che mi ha cambiato la vita. Letteralmente.
Solo chi frequentiamo su base giornaliera, insieme forse alla televisione e ai social network, per chi ne fa un largo consumo (abuso?), possono influenzarci come un libro. Con la differenza che da un libro è difficile prendere un vizio, se non quello della lettura.

 
INIZIAMO!
Jonathan Safran Foer per molti è uno scrittore di successo.
Per me è stata la motivazione finale che un giorno mi ha convinto, definitivamente, a smettere di consumare proteine animali. Una settimana di luglio in Grecia decido che è giunto il momento di prendere in mano "Se niente importa" ("Eating animals", nella versione originale) e affrontare a viso aperto la questione del mangiare animali. Terminata la lettura, decido di smettere e rivoluzionare il mio stile di vita. Qualche anno dopo, nel 2019, è il momento di un nuovo saggio di Safran Foer: "Possiamo salvare il mondo, prima di cena". Il tema è di nuovo l’impatto della nostra alimentazione. Il focus questa volta è sull’ambiente e sulla crisi climatica. Risultato? Ho deciso di prendermi una pausa dal viaggiare in aereo, considerando che sul piano individuale questa è considerata la misura col maggior impatto, insieme all’uso dell’automobile, alla dieta e al fare figli.
Safran Foer è indubbiamente una delle persone che ha influenzato fortemente chi sono oggi.
 
Chi è l’autore e quale il libro che hanno cambiato la tua vita e perché?
Raccontami la tua storia. Rispondi a questa email.
 
Jonathan Safran Foer su Wikipedia in italiano e in inglese.

 
A proposito del potere dello storytelling:
 
La storia di Rosa Parks è al tempo stesso un episodio storico reale e una favola ideata per fare la storia.
Come le iconiche fotografie dei soldati che alzano la bandiera a Iwo Jima, della coppia che si bacia in Le baiser de l’hôtel de ville di Robert Doisneau e del lattaio che cammina tra le macerie di una Londra bombardata, la foto di Rosa Parks sull’autobus fu costruita ad arte. Rosa Parks aveva quarantadue anni, era sposata, veniva da una famiglia rispettabile. Claudette Colvin aveva quindici anni, era incinta di un uomo sposato, molto più vecchio di lei, e veniva da una famiglia povera. I leader del movimento dei diritti civili – compresa la stessa Rosa Parks – consideravano la biografia di Claudette Colvin troppo imperfetta, e il suo carattere troppo instabile, perché diventasse l’eroina di un movimento ancora agli albori. La sua non sarebbe stata una storia abbastanza buona.

Da: Possiamo salvare il mondo, prima di cena di Jonathan Safran Foer.

 
Un’altra donna e un’altra storia di forte impatto. L’esperienza di Tara Westover è la dimostrazione vivente del potere dell’istruzione. In "L’educazione" racconta la sua storia di liberazione. Nata in una famiglia che non l’ha né registrata all’anagrafe, né ha pensato di mandarla a scuola, Tara riesce a emergere e ad avere un’educazione, per la sua voglia di conoscere e di emanciparsi. Il racconto autobiografico è a tratti sorprendente, commovente e toccante. In alcuni passaggi lascia increduli, in altri mette allegria. Il lieto fine è assicurato, almeno stavolta. Leggere e studiare può cambiare la vita, anche quando tutto ciò sembra impossibile. Un buon auspicio per chi frequenta La Classe o La Masterclass.
 
Consiglio di lettura: L’educazione di Tara Westover, Feltrinelli ed.

 
Gli audiolibri sono un ottimo sistema per leggere di più. Ideali per chi passa tanto tempo fermo nel traffico, va al lavoro con i mezzi pubblici o brucia calorie in palestra di corsa o in bicicletta. Le due piattaforme principali in Italia, ognuna con migliaia di titoli in catalogo, sono Audible e StoryTel. Entrambe offrono un periodo di prova gratuito durante il quale ascoltare uno o più libri e prendere confidenza con le rispettive app. Al termine, si può decidere di abbonarsi per circa 10 € al mese, con un numero di libri ascoltabili illimitato. Più tempo hai, più libri ascolti. Il bello dell’audiolibro è che lo attivi quando vuoi, puoi riascoltarlo, puoi aumentare o rallentare la velocità di lettura e ti entra dentro, grazie alla voce del narratore. Spesso è proprio il narratore a fare la differenza e a far diventare il libro un’opera aumentata. Toni Servillo che legge "Hanno tutti ragione" di Paolo Sorrentino rende bene l’idea di ciò che voglio esprimere. Ottima alternativa al breve radiogiornale o alle playlist di Spotify, per farsi ispirare e viaggiare con la fantasia.
 
Estratto audio/video da "Hanno tutti ragione" letto da Toni Servillo
"Hanno tutti ragione" su Audible, in prova gratuita

 
Chi dice che non legge abbastanza libri perché non ha tempo, dovrebbe ammettere invece che leggere, per lui o lei, non è una priorità. Un peccato, perché leggere aumenta l’empatia verso gli altri, aiuta ad arricchire il proprio vocabolario e a comunicare e scrivere con maggiore chiarezza. Come leggere di più? Come trovare il tempo? Ali Binazir offre 9 consigli che faccio miei. Alcuni? Far diventare la lettura una priorità, bloccare in agenda del tempo per leggere, ridurre attività più leggere (social media?) a favore della lettura. Gli altri te li lascio scoprire da solo.
 
Per Ryan Holiday, grande lettore, nonché autore di numerosi saggi, è tutta una questione di priorità, organizzazione e determinazione. Sono d’accordo. Con un ebook reader dedicato, che permette di concentrarti nella lettura senza distrazioni, o con l’app su uno smartphone, sempre con te e pronta per leggere il tuo libro preferito in ogni momento di noia, leggere è a portata di mano. Basta volerlo veramente.
 
Ali Binazir: 9 strategie semplici per leggere di più, molto di più.
Ryan Holiday: Come leggere più libri.

 
Se non sai proprio cosa leggere e YouTube è la tua seconda casa, i booktuber vengono in tuo aiuto. Un fenomeno che unisce la popolarità del video online alla passione della lettura. I più popolari sono quelli che uniscono la qualità delle raccomandazioni alla freschezza e alla leggerezza del racconto. Matteo Fumagalli legge tanto e offre consigli a ritmo continuo. Recensioni di novità e suggerimenti su titoli di catalogo, soprattutto quando gli editori offrono sconti speciali per periodi limitati.
La Content Academy Community di cui fai parte ha un gruppo di lettura dedicato. Ogni mese la community vota un libro da leggere insieme e da discutere durante un momento di incontro fisico, trasmesso anche in streaming online. Il primo libro scelto per Marzo 2020 è "Minimalismo digitale" di Cal Newport: un’analisi puntuale sugli effetti negativi dell’abuso della tecnologia – in particolare di smartphone e social media – e qualche consiglio pratico per trovare un nuovo equilibrio. Lo scopo è di riprendere il controllo della propria vita digitale e trarre maggiore soddisfazione dalla vita e dal tempo passato online.
Segui le informazioni sul La Community per la data di discussione del libro e i prossimi titoli in lettura.

 
I semi e la frutta a guscio sono un’ottima fonte di minerali e acidi grassi buoni. Per inserirli nella propria dieta stabilmente, la ricetta dei bocconcini superfood è l’ideale. Dolci e nutrienti, per una pausa durante la lettura di un libro, a colazione, a merenda o in qualsiasi momento della giornata. Per preparare i bocconcini è sufficiente un robot da cucina o un frullatore ad alta potenza con un bicchiere largo. Ingredienti:
  • ¾ di tazza di datteri denocciolati, fatti ammorbidire 20 minuti in acqua calda;
  • ¾ di tazza di noci o nocciole;
  • ¾ di tazza di altra frutta disidratata (opzionale);
  • ¼ di tazza di semi di girasole;
  • 2 cucchiai di semi di chia;
  • 2 cucchiai di semi di lino tritati;
  • ¼ di cucchiaino di cannella macinata.
 
Frullare o tritare i semi di girasole con le noci. Unire il composto con i datteri e frullare di nuovo. Combina tutti gli altri ingredienti fino ad avere un impasto appiccicoso. Togli l’impasto dal contenitore e, con mani bagnate, prendine una piccola quantità e crea una pallina nel palmo della mano. L’impasto è utile per una ventina di palline. Riporre i bocconcini nel frigo per 4 ore prima di consumarli. Si mantengono nel frigo per una settimana circa, se non finiscono prima.
 
Ricetta tratta dal libro “How not to die cookbook”.

 
Tracciare i libri letti, includendo pensieri e riflessioni attraverso un diario per trarre il massimo dalle proprie letture. Un diario rigorosamente analogico, alternativo ai social network dedicati alla lettura, un po’ per passare meno tempo davanti agli schermi, un po’ per riprendere la sana abitudine di scrivere a mano. Ciò che serve è un taccuino, non importa di quale dimensione, e una penna. Sette i campi consigliati:
  1. Titolo: il titolo del libro
  2. Autore: chi ha scritto il libro, con nome e cognome
  3. Data: la data in cui hai finito di leggere il libro
  4. Luogo: i luoghi in cui hai letto il libro, a futura memoria
  5. Pensieri: caratteristiche del libro che lo rendono speciale
  6. Altri libri: libri correlati che ti sono venuti in mente leggendolo
  7. Riflessioni: un tuo personale commento sul libro, se ti è piaciuto e lo consigli, includendo il perché.
A questi suggerirei di segnare anche il paese di origine dell’autore, così da incentivare la lettura da paesi di tutto il mondo.
La diversità è ricchezza.
 
Fonte del diario è il libro “The art of mindful reading”.

 
CONCLUSIONE
Leggere aiuta a vivere bene. Carta o digitale non importa. L’importante è prendersi del tempo, concentrarsi anche solo per un quarto d’ora e immergersi completamente, senza pausa e senza interruzioni. Quasi due terzi dei professionisti italiani non legge neanche un libro l’anno. Eppur lo dice anche Jeff Bezos che leggere narrativa aiuta a capire il mondo meglio della saggistica. Per diventare una persona migliore, prima ancora che un professionista migliore, ti invito ad aumentare la priorità della lettura. Comincia da un romanzo, anche breve. Trova il tempo per te. Nota le parole inusuali in cui ti imbatti. Scrivile e commentale con qualcuno. Segnati un brano e condivilo con gli amici.
La vita diventa più vissuta, una pagina per volta.
 
Buona lettura e al prossimo numero
 
Un abbraccio
 
Luca Conti

P.S.
Se vuoi sapere cosa ho letto recentemente, magari per avere uno spunto per quel romanzo che ti consiglio di prendere in mano, ecco i miei ultimi 4 libri letti:
  • Il Party di Elizabeth Day
  • Lasciate Milano di Luca Ricci
  • La spia che mi amava di Ian Fleming
  • Una vita come tante di Hanya Yanagihara

 
CONDIVIDI LA NEWSLETTER
Condividi Condividi
Tweet Tweet
Invia ad un amico Invia ad un amico
Condividi Condividi
Copyright © 2020 La Content, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by Mailchimp