Copy
Strumento innovativo per valutare e minimizzare i contributi diretti e indiretti della carbonfoot print prodotta dalle vasche di ossidazione degli impianti di depurazione.

Newsletter 3.

STATO DI AVANZAMENTO DEL PROGETTO

PROSEGUE L'AZIONE B3 
Sviluppo della procedura di monitoraggio degli off-gas con il LESSDRONE

Si è conclusa a Maggio 2019 la prima campagna di misura degli off-gas e dei gas serra svolta presso l’impianto di depurazione Cuoiodepur mediante l’utilizzo del LESSDRONE. Il progetto prevede che siano svolte complessivamente 6 campagne di misura a Cuoiodepur, distribuite durante l'anno in modo da coprire le diverse condizioni ambientali e di carico in ingresso all'impianto.
Secondo quanto previsto nel Work Programme, durante la prima campagna di misura si sono svolte:

  1. Prove a punti, ovvero misure su più punti della vasca. Su ogni punto è stata rilevata l’efficienza di trasferimento dell’ossigeno e la concentrazione dei gas serra (CO2, N2O e CH4). È stata inoltre rilevata la portata dell’off-gas, e quindi dell’aria immessa, e la concentrazione di ossigeno disciolto nei diversi punti, in modo da valutare la loro distribuzione spaziale all’interno della vasca, a parità di condizioni operative;
  2. Prove stazionarie, ovvero misure in unico punto della vasca per un tempo prolungato (alcuni giorni). Come nelle prove precedenti, sono state misurate l’efficienza di trasferimento dell’ossigeno e le concentrazioni dei gas serra su un punto fisso della vasca, in modo da valutare, in questo caso, la loro distribuzione temporale all’interno della vasca, al variare delle condizioni operative;
  3. Campionamento e analisi del refluo in ingresso e in uscita dalle vasche, durante le prove di misura.

Durante la campagna di misura, sono state effettuate due prove a punti e una prova stazionaria su ciascuna delle due vasche di ossidazione studiate (vasche 5 e 6) che hanno  permesso di elaborare i dati raccolti.

Il grafico che segue ne è un esempio e mostra l'andamento della portata d'aria e dell'efficienza di trasferimento dell'ossigeno della prova stazionaria in vasca 6 in funzione della durata della campagna di misura. L'aumentare della portata d'aria riduce l'efficienza di trasferimento dell'ossigeno nel liquame delle vasche studiate e dà importanti indicazioni sulla funzionalità dell'impianto.
 
Riassumendo, l’analisi delle "prove a punti" ha evidenziato i seguenti risultati:
  • La portata d’aria immessa nelle vasche è maggiore nella parte iniziale, dove entra il liquame da trattare, e va a diminuire via via che ci si sposta verso la fine delle vasche, in accordo con la distribuzione dei diffusori sul fondo delle vasche.
  • L’efficienza di trasferimento dell’ossigeno, αSOTE (%), è maggiore in vasca 5 rispetto alla vasca 6; ciò è in linea con il fatto che in vasca 5 sono presenti diffusori più nuovi rispetto alla vasca 6.
  • Le emissioni di CO2 (%) e N2O (ppm) sono simili per entrambe le vasche con andamenti variabili da punto a punto. Mediamente la CO2 sta al 3%, mentre l’N2O sta a 7 ppm circa.
L’analisi delle "prove stazionarie" invece, ha mostrato i seguenti risultati:
  • L’andamento giornaliero dei carichi inquinanti in ingresso, per lo più di origine industriale, varia in funzione della produttività delle aziende, e quindi varia in funzione del giorno della settimana. Durante i giorni lavorativi, il carico tende ad aumentare nell’arco della giornata, viceversa nel weekend ed in particolare di domenica, il carico progressivamente si riduce.
  • La portata d’aria immessa nelle vasche segue l’andamento dei reflui industriali in ingresso all’impianto: maggiori sono i carichi, maggiore è la portata d’aria da fornire.
  • All’aumentare della portata d’aria, si riduce l’efficienza di trasferimento dell’ossigeno nel liquame nelle vasche.
Le successive campagne di misura in programma a Cuoiodepur, permetteranno di approfondire le dinamiche coinvolte nei processi biologici delle vasche di ossidazione. Ciò consentirà di ottimizzare il LESSDRONE e tutta la strumentazione accessoria utilizzata.
AZIONI DI DISSEMINAZIONE E NETWORKING
Proseguono le azioni di disseminazione e networking del progetto.

Il giorno 11 Giugno 2019 si è svolta presso l’impianto di depurazione di CUOIODEPUR la quarta visita didattica con gli studenti del corso ITS per “Tecnico Superiore per il coordinamento dei processi di progettazione, comunicazione e marketing del prodotto moda” organizzato da MITA ACADEMY. All’interno della visita, è stato illustrato il funzionamento del depuratore e lo sviluppo del progetto LESSWATT con riferimento particolare all’azione B3 e alla prima campagna di campionamento operata con il prototipo LESSDRONE.
 
INFO E CONTATTI
Per seguire lo stato di avanzamento del progetto e le iniziative promosse, vi invitiamo a consultare il sito web (www.lesswattproject.eu). Per informazioni di dettaglio sulle attività tecniche, inviare una e-mail al seguente indirizzo: info@lesswattprojett.eu.

 
Contatti: Cecilia Caretti
Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICEA)
Università degli Studi di Firenze - Via S.Marta, 3 – 50139 Firenze
Tel. +39 055 2758850
Email
Website
Copyright © 2019 Lessawatt Project, All rights reserved.


Aggiornare le proprie preferenze | Cancellarsi dalla Newsletter

Email Marketing Powered by Mailchimp