Copy
Leggi questa mail nel tuo browser

VETRO

Numero 4 del 15/03/2018

Amore, lotta armata, peni giganti e torri dell'acqua



Avete mai scritto qualcosa su un muro?

Ogni volta che scrivete un messaggio su Whatsapp o un post su Facebook, dovete pensare che non resterà a lungo: qualche giorno, qualche settimana, al massimo qualche anno, proprio come noi.

Una scritta su un muro invece può restare per secoli, potenzialmente per millenni. 

Anche per questo, esplorando e raccontando i posti abbandonati dell'Isola, ci siamo interessati alle scritte e ai disegni che le persone lasciano all'interno di questi luoghi.

L'essere umano è quasi sempre presente: un pene, una svastica, una dichiarazione d'amore, una poesia, una data, un simbolo politico, una preghiera. C'è tutto ciò che siamo in quanto umani. 

I luoghi abbandonati sono piccole oasi fuori dalla piazza pubblica dove sfogare pulsioni e passioni, grandi tele dove le persone lasciano le tracce della propria esistenza. Pensate che faccia faranno gli archeologi del futuro (probabilmente robot) quando tra 500 anni leggeranno su un muro nel sud della Sardegna "POPOTA 6 LA MIA VITA". 

Questo per dirvi che dopo ben 5 anni abbiamo aggiornato la pagina Di-Segni. Politica, amore, religione, poesia e molta, moltissima arte.

***


E a proposito di arte, a volte capita di ritrovare il nostro sguardo negli occhi degli altri. 

A noi è capitato con i dipinti di Gianluigi Concas

Gianluigi ha iniziato come fumettista, poi ha scoperto il disegno dal vero e l'acquarello. Tecnica a parte, è interessante il tipo di realtà che rappresenta nelle sue opere: strade qualunque, zone apparentemente marginali e paesaggi invisibili che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, spesso in quelle zone di nessuno tra qualcosa e qualcos'altro, dove non sta accadendo niente. Ma dopotutto dove sta davvero accadendo qualcosa?

Di sicuro dentro di noi: dunque quelli di Gianluigi sono paesaggi allo stesso tempo così "concreti" - tralicci, palazzi, condomini, antenne, palme - ma anche così interiori, immaginari, onirici. Paesaggi dei sogni, ma anche dei ricordi. 

Ci sono tutti i luoghi della nostra infanzia: Arborea, le aziende agricole, l'idrovora di Cirras, i ripetitori della televisione, i capannoni, gli stagni, le palme e le onnipresenti torri dell'acqua, quelle tonde, quelle quadrate, e soprattutto quelle a fungo, che da lontano ci apparivano come dischi volanti venuti a rapirci, ma che restavano sempre all'orizzonte e non ci portavano via. 

Molti dei posti che Gianluigi dipinge noi li abbiamo fotografati e raccontati su Sardegna Abbandonata.

Forse sono mezzi complementari per dire la stessa cosa - non sappiamo cosa - ma, in un'epoca in cui tutti fotografano tutto senza quasi guardare le cose, è bello sapere che c'è anche chi piazza il cavalletto e con calma lascia che lo sguardo esplori il paesaggio per dipingerlo, non per fotografarlo. 

Abbiamo fatto una nostra personale selezione di alcune delle nostre opere preferite di Gianluigi.

Se poi siete in Sardegna e volete fare un salto a Oristano sappiate che dal 18 marzo, per circa un mese, c'è una sua mostra: qui trovate le informazioni.

***

Iniziamo a parlare di Apocalisse Resort. 

Cos'è? È il nostro nuovo film: un cortometraggio di finzione che gireremo in Sardegna nell'estate 2018. Parla di turismo, in un certo senso, e sarà simile a ciò che abbiamo fatto finora e allo stesso tempo completamente diverso.

Qua c'è la pagina dedicata al progetto, ma ve ne parleremo meglio in seguito. Intanto, se siete interessati e incuriositi, scriveteci.

***

Per oggi è tutto.

Nel prossimo numero di VETRO alcune novità su Sardegna Abbandonata. 

Nel frattempo vi ricordiamo che potete: Oppure: Alla prossima!
 
Vetro n.4 - 15/03/2018 - Sardegna Abbandonata

Hai cambiato idea? Clicca qui per annullare la tua iscrizione a questa newsletter.

Per dubbi, informazioni, segnalazioni o suggerimenti, scrivici a info@sardegnaabbandonata.it


Sardegna Abbandonata
In mezzo al nulla c'è qualcosa






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Sardegna Abbandonata · via monte grighine 3 · oristano, or 09170 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp