Copy

Ministero della Giustizia, Agia e Bambinisenzasbarre onlus
RINNOVATA PER 4 ANNI LA CARTA DEI DIRITTI DEI FIGLI DI GENITORI DETENUTI

Prima in Italia e in Europa, riconosce il diritto alla continuità del legame affettivo dei figli con madri e padri detenuti e sostiene la genitorialità

È stata rinnovata per altri quattro anni la “Carta dei diritti dei figli dei genitori detenuti”. Il protocollo d’intesa tra il Ministero della Giustizia, l’Agia e Bambinisenzasbarre Onlus è stato firmato dalla Ministra Marta Cartabia, dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Carla Garlatti e dalla presidente dell’associazione Lia Sacerdote. Il documento prevede che le autorità giudiziarie siano sensibilizzate e invitate a una serie di azioni a tutela dei diritti dei figli minorenni di persone detenute. Solo nel 2021, fino al 30 novembre, sono stati 280.675 i colloqui tra detenuti e almeno un familiare minorenne. La Carta contiene inoltre una serie di misure a tutela dei diritti dei bambini costretti a vivere in una struttura detentiva con le madri. A oggi sono 19 i bambini piccolissimi al seguito di 17 madri detenute, a fine 2019 questi numeri erano più del doppio.

Leggi: Firmata al Ministero della Giustizia la 'Carta dei diritti dei figli dei genitori detenuti'
Scarica: Protocollo d'intesa tra Ministero della Giustizia, Agia e Bambinisenzasbarre (pdf)

Ripartito il progetto di promozione dei Gruppi di parola
Figli di genitori separati: un'iniziativa promossa dall'Agia e realizzata dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e dalla fondazione Eos 
Ha ripreso il via, dopo lo stop forzato provocato dalla pandemia, il progetto di promozione dei Gruppi di parola (GdP). “I Gruppi di parola dovrebbero divenire una misura strutturale per l’intero Paese – ha detto Garlatti – e vanno promossi in forma omogenea in tutta Italia. Il progetto intende aggiornare e arricchire la mappatura dei centri che offrono questo servizio, consolidarne la rete, consentire lo scambio di esperienze e promuoverne la conoscenza. Sarà anche l’occasione per diffondere ulteriormente la ‘Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori’". 

NUOVA CARTA DI TREVISO, L’AUTORITÀ GARANTE: “ORA VA FATTA RISPETTARE”

L'Autorità garante Carla Garlatti: “Non è sufficiente sanzionare: occorre proteggere bambini e ragazzi prima che possano subire danni”. Consiglio nazionale dell'ordine dei giornalisti e Fnsi investano in sensibilizzazione, formazione e monitoraggio. L'Autorità garante ha partecipato ai lavori preparatori con due osservatori e l'espressione di un parere.
Leggi: Nuova Carta di Treviso, l’Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza: “Ora va fatta rispettare”

Garlatti: “Test HIV in autonomia per i minori”

“In caso di positività vanno comunque coinvolti i genitori”. Chiesti interventi di informazione tra i ragazzi per la prevenzione

In occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Carla Garlatti ha ribadito di essere a favore dell'accesso dei minorenni in autonomia al test HIV.  Una posizione già espressa dall’Agia, formata anche tenendo conto delle sollecitazioni della Consulta delle ragazze e dei ragazzi. “È tempo che si prenda una decisione. La mia preoccupazione, infatti, è che qualora abbiano un dubbio sull’essere entrati in contatto con il virus, per la paura di parlarne con i propri genitori i ragazzi rinuncino a sottoporsi al test o sottovalutino i rischi di una mancata diagnosi". 
Leggi: Giornata contro l’Aids, Carla Garlatti: “Test HIV in autonomia anche per i minorenni”

Appello dell’Autorità garante: “Occorre dare voce ai minorenni con disabilità”

Carla Garlatti in occasione della Giornata mondiale per le persone con disabilità che si è celebrata il 3 dicembre: "Tutti i bambini e ragazzi devono poter partecipare alle scelte che li riguardano".
Leggi: L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza: “Dare voce ai minorenni con disabilità”

Dodici giorni di formazione dell'Agia per gli aspiranti tutori volontari della Calabria

Si è svolto, in modalità formazione a distanza, il corso per aspiranti tutori volontari di minori stranieri non accompagnati (Msna) della Calabria. L’iniziativa, promossa dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza in quanto al momento il territorio è sprovvisto di garante regionale, vedeva iscritti 32 cittadini che si sono candidati rispondendo a un avviso pubblico di Agia dello scorso 7 ottobre. In virtù di un protocollo sottoscritto con Agia hanno collaborato all’organizzazione la Conferenza Episcopale Calabra – Commissione Regionale per le Migrazioni, il C.I.D.I.S. Onlus (Centro Informazione Documentazione e Iniziativa Per lo Sviluppo) e la Fondazione Città Solidale Onlus.
Leggi: Dodici giorni di formazione dell'Agia per gli aspiranti tutori volontari della Calabria
Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 [Commons Deed] [Legal Code]

Ricevi questa email in qualità di utente iscritto al sito dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza o per aver partecipato a nostre iniziative. Se desideri cancellarti da questa lista di invio o modificare i tuoi dati, potrai sempre farlo seguendo i link in calce alle newsletter. Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. n. 196 del 30/06/2003 e del Regolamento UE 2016/679  le informazioni contenute nelle nostre newsletter sono a carattere confidenziale e sono destinate ad uso esclusivo del ricevente. Non rispondere a questa email, generata automaticamente.

Informativa sulla privacy: http://www.garanteinfanzia.org/content/informativa-privacy-e-cookies
Contattaci all'indirizzo:
newsletter@garanteinfanzia.org
Non vuoi più ricevere questa newsletter?
cancellami dalla mailing list 







This email was sent to <<Email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza · Via di Villa Ruffo, 6 · Roma, RM 00196 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp